24.4.14

Napolitano e Cossiga ieri sera a Otto e mezzo dalla Gruber (la macchina del tempo)


Due giovani parlamentari ieri sera ospiti di Lilli Gruber in TV: Giorgio Napolitano, 35 anni e Francesco Cossiga, 33 anni. (Correva l'anno 1961)


19.4.14

Arsenale di Pavia. Un dibattito da mantenere caldo

La sera del 16 aprile al collegio Valla si è tenuto un incontro organizzato dall'Arsenale Creativo (chi è di Pavia sa di che si parla).
Il fatto che un gruppo di giovani si impegni per la salvaguardia di una vasta zona centrale di Pavia adiacente al Ticino dove sorgeva, su un'area di 150mila metri quadrati, lo Stabilimento del Genio militare sembra degno d'attenzione nel plumbeo grigiore della politica pavese.
La sorpresa positiva è stata una folta partecipazione di pubblico (raccogliere centocinquanta-duecento persone in questa città per un appuntamento di tal fatta è un successo).
La sorpresa negativa è stata la passerella dei candidati sindaci intenzionati a sfrattare dal Mezzabarba il sindaco Cattaneo - che da parte sua si è ben guardato dal presenziare ad una assemblea dove sapeva a priori di non poter raccogliere voti.
Hanno detto tutti, assessore in carica Galandra compreso, ma non in rappresentanza del sindaco, quello che il pubblico voleva sentirsi dire. L'area (fluviale e soggetta a limiti) deve restare alle Amministrazioni locali e a disposizione dei cittadini. Qualsiasi cosa venga fatta avrà un carattere di pubblica utilità. Con alcuni immediati distinguo però. Beh! Qualche abitazione privata può pure starci. Se no dove si prendono i soldi?
Ottimisticamente qualcuno ha ricordato che in giro c'è una massa di denaro liquido a costo praticamente zero (penso si riferisse a tutta la cartastraccia messa in circolazione soprattutto da Stati Uniti e Giappone, che ha arricchito solo pochissimi privilegiati, e agli euro regalati alle banche).
Come questi soldi potrebbero arrivare all'Arsenale resta un mistero. Banche e privati con le tasche gonfie se investissero lo farebbero per trarne profitto. Il benessere della cittadinanza non è mai stato nei loro pensieri.
Comunque l'area al momento è ancora di proprietà demaniale e l'intenzione del ministero dell'Economia è venderla (non necessariamente al miglior offerente, ché si sa come lo Stato finisca sempre con il privilegiare i soliti noti quando si privatizza e si dismettono beni pubblici).
E in effetti l'Amministrazione comunale in carica si è portata avanti varando un piano regolatore che prevede in loco la costruzione di palazzi lungo il fiume per oltre 1700 abitanti.
Tra gli intervenuti c'è stato chi ha prospettato la possibilità di una "variante" al Pgt, chi invece ha tuonato che l'unica destinazione per il piano regolatore da poco approvato è il cesso e già si è fatto promotore di un ricorso per inammissibilità direttamente rivolto al capo dello Stato.
Sullo fondo i desiderata di questo e di quello: negli edifici ristrutturati dell'ex caserma collochiamo le scuole, il tribunale, la biblioteca, cinematografi e ristoranti, impianti sportivi e chi più ne ha ne metta.
Conti senza l'oste, considerando che tutto è in alto mare e tra gli aspiranti sindaci presenti le chance per detronizzare il telegenico sindaco uscente, il più amato d'Italia, come le ben note cucine, sono pochine.

16.4.14

Esilarante (il Blog di Beppe Grillo)

 link alla pagina
Pagina "fotografata" la sera del 14 aprile.
Si commenta da sé

Esilarante non sembrerà il termine giusto, magari il suo contrario, rattristante, sì.
Ma la pagina del Blog di Grillo - che non vedevo da un pezzo perché francamente inguardabile - è, se possibile, peggiorata ulteriormente.
Non solo è farsesca, ma "esilarante" nel senso che da alla testa, stordisce e ottunde, proprio come l'omonimo gas.
Non è questione di "cattivo gusto" né dell'ingiustificato rilievo offerto dai media alla brutta storpiatura della poesia di Primo Levi. Quello che più colpisce sono l'impaginatura, i titoli, le pubblicità. Una accozzaglia di strilli, incultura, beceraggine degni di Daily Mirror, Sun, Bild Zeitung o, in Italia, Libero, Giornale e un altro novanta per cento di stampa, TV, Blog e siti internet esistenti.

Ciò nonostante non penso che Grillo sia un "fascista" né che gli eletti del movimento cinque stelle siano tutti "idioti" (del resto ad essere "meglio" degli "altri" ci vuol poco).
Mi infastidisce chi continua ad attaccarli con la bava alla bocca come un cane rabbioso e perlopiù su argomenti secondari.
Molti tra gli eletti si danno un gran da fare e sono meritevoli di tutto il rispetto (penso ad esempio, in sede locale, alla Nanni, fino a prova contraria, encomiabile consigliere regionale lombardo).
Dirò di più: sottoscrivo molti assunti del M5s, specie per quanto riguarda la critica radicale ai comportamenti del ceto politico e alle scelte dei governi che si susseguono in questo disgraziato paese.
Se non riesco a condividerli non è neppure per una questione di "stile" o perché la mia formazione politica è anni luce lontana.
La ragione è di sostanza comunicativa, superficialità critica, inattitudine autocritica.
I cinquestelle parlano alla pancia delle persone, ne istigano i peggiori istinti, evocano scenari immaginari che potrebbero generare reali catastrofi, un po' come apprendisti stregoni privi delle necessarie conoscenze per controllare le magie provocate.
I limiti inaccettabili dei pentastellati stanno nelle carenze concettuali, nell'incerto orientamento ideologico, nella confusa concezione democratica di chi li guida (e dai quali non possono affrancarsi, pena lo sfascio).
Il fideismo incondizionato nei confronti dei "capi" e degli strumenti di consultazione della base da loro controllati - per quanto buone possano essere le intenzioni - è pericoloso.
I militanti finiscono con l'accettare e seguire le indicazioni degli esecutori materiali della propaganda, a prescindere da Grillo, come i bambini di Hamelin seguirono il pifferaio, senza sapere dove li avrebbe condotti.

Nota:
Ovviamente i link e le pubblicità all'indirizzo della pagina al quale è diretto il clic sull'immagine cambiano costantemente.
Particolarmente gustoso nella giornata in oggetto (il 15 aprile) quello che recitava: "La Terra di Mezzo di Tolkien è Realmente Esistita?"
Cliccandoci sopra si arriva a TzeTze sito sempre creato e gestito dalla Casaleggio Associti e di riferimento per il Blog di Grillo.
E lì pubblicità e notizie sono anche più strabilianti, tipo...

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: L'Istituto TavistockMacrolibrarsi.it presenta il LIBRO: 400 Anni d'InganniMacrolibrarsi.it presenta il LIBRO: La Terapia Chelante



Carte degli Illuminati: Passato, Presente, Futuro

Viator

C'è chi scorge tra le sue figurine lo spettro di una cospirazione. Chi si dice convinto che contengainformazioni provenienti dal  futuro.

Per molti altri invece l'idea che il Gioco di Carte degli Illuminati possa nascondere gli indizi di un reale complotto in via di realizzazione è semplicemente risibile. A loro avviso nelle oltre 350 figurine che ne compongono l'ossatura sarebbe infatti raffigurato praticamente qualsiasi grande evento che possa accadere nella nostra epoca.

Diamo una occhiata al vecchio gioco ideato da Steve Jackson, e proviamo a farci una idea più chiara riguardo la leggenda che da oltre un decennio gli aleggia intorno. [...]

10.4.14

Viale del tramonto

Una scena ( e inizio film su YouTube)

Rivisto - ma è come se fosse una prima volta - Viale del tramonto (Sunset Boulevard) grande film diretto nel 1950 da Billy Wilder.
Joe Gillis, squattrinato soggettista di Hollywood, galleggia morto nella piscina di una decaduta grande stella del cinema muto. Questo non gli impedisce di raccontarci in un paradossale flashback le vicende che, nell'arco dei sei precedenti mesi, lo hanno portato a giacere pancia in giù nell'acqua della vasca.
Il racconto in prima persona ha, nella primissima parte, toni hard boiled che poi si stemperano.
Il film, cinico sguardo sul star system, è anche metafora sull'inconsistenza dell'essere.

4.4.14

Booknomination

"E poiché possedere delle qualità presuppone una certa soddisfazione di constatarle reali, è lecito prevedere come a uno cui manchi il senso della realtà anche nei confronti di se stesso possa un bel giorno capitare di scoprire in sé un uomo senza qualità."
L'uomo senza qualità, Robert Musil
Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>