26.6.06

GOOOOOL!!!

mappaculoSegnare su rigore al quarantanovesimo del secondo tempo come è successo oggi a Totti e passare così il turno contro l'Australia è una questione di culo mondiale. Chi ha detto che non ce ne vuole nel gioco del calcio?

"Gli italiani fanno schifo ed anche l'Italia fa schifo"
Così il fine Speroni leghista doc.
Non riferendosi certamente ai mondiali di calcio, la ragione del suo disappunto sono da attribuire al risultato del referendum. Buona giornata oggi per gli "indegni coglioni" che prima hanno votato contro il Cvalkiere (mi è venuto così battendolo e lo lascio, ché tutti sanno chi è) e adesso hanno rifiutato i cambiamenti della Costituzione operati dal vecchio governo. Se anche il Milan va in B la disfatta è completa.
Ha vinto il NO ampiamente. Ha vinto anche a Milano città. Non in Lombardia, dove ci tocca in sorte vivere, e Veneto. Che succederà ora? Aspettiamo una riforma migliore, magari che riduca da subito i parlamentari e trovi il modo di applicare quelle parti della costituzione da sempre disattese, ma ci speriamo poco.

25.6.06

NOOOOOOOOO!

Voto NO al referendum: ovvio. Credo di più ai timori dei costituzionalisti di professione piuttosto che a una legge stesa da dentisti prestati alla politica che in altre occasioni hanno confessato di scrivere "porcate". Voto NO anche per l'abominevole campagna di disinformazione radio-televisiva dalla quale nulla si capiva se non che sarebbero diminuiti i parlamentari senza neppur dire che ciò avverrebbe dal 2016 o giù di lì. Voto NO infine contro lo scarso impegno dei promotori in questa campagna referendaria. A oltre due mesi dalle elezioni, i neo-governanti, incapaci di fare alcunché di concreto, presenziano in massa ai party del Riformista - un giornale inutile che nessuno legge e noi cittadini paghiamo - forse più interessati a futuri "inciuci" che a vincere il referendum. Beninteso: non è che la Costituzione sia "sacra ed inviolabile" come vorrebbe qualcuno. Mi sembra una coglionata anche avergli dato un premio Strega. La carta costituzionale è una legge di riferimento (volendo si veda La Costituzione come norma giuridica e non si cambia a cuor leggero. Quella inglese, neppure scritta, regge da oltre 300 anni. Noi italiani però di convinzioni condivise ne abbiamo pochine. Una volta c'era l'amore sviscerato per la mamma. Regge la smisurata ammirazione per la gagliardia fisica: Buffon, portiere dell'italica nazionale "Siamo uomini veri, con attributi grossi!" [sic!] Ma se si tratta di Costituzione sembra che se ne possa cambiarne una a legislatura ché intanto non frega niente a nessuno.

16.6.06

Soldi, Soldi, Soldi

Pecola...tanti soldi
Beati siano i soldi
I beneamati soldi perché
Chi ha tanti soldi vive come un pascià

...

45 miliardi entro il 2007 (repubblica.it). Se è vero tanti sono i soldi che Padoa Schioppa dovrà spremere dalle italiche tasche. Un casino, anche se meno del patrimonio personale di Bill Gates e intorno al fatturato annuo della sua Microsoft.
Come ogni altra cosa di questo "sinistro" governo tutto è ancora nel vago, benché si sapesse fin da prima delle elezioni che i cinque anni di cavalierato ci sarebbero costati "lacrime e sangue". Complimenti all'italiano su due che non l'aveva capito o s'illudeva ancora in qualche miracolo dell'unto. Miracoli non ne faranno neppure questi di governanti, ciò è sicuro, però almeno ci cavino 'sto dente un po' veloci invece di farci venire la pecola ("la pel dal cü c’la sa dascola", come recitano dalle nostre parti - anche se Wikipedia ne da tutta un'altra spiega...)
Il problema è che, anche a volerli spennare, i I Paperoni de' Paperoni in Italia sono una minoranza. I poveri, invece, tantissimi. Soltanto 49.645 contribuenti dichiarano più di 200 mila euro annui e ben 10 milioni giurano di vivere con meno di 500 euro al mese. Quasi 2 milioni e mezzo, poi, denunciano redditi inferiori ai mille euro l´anno. Un popolo di miserabili! I dati provengono da un articolo che Kataweb ha ripreso da La Repubblica il 14 maggio scorso e passato "stranamente" inosservato (articoliscelti).
Delle due l'una: o le cose stanno così, e allora non si capisce dove si trovino i soldi per prime e seconde case, auto nuove e vacanze a prezzi assurdi, oppure no e allora a non pagare le tasse sono davvero un esercito. Dunque aprire la caccia agli evasori sarebbe una strada giusta benché, a parte le dichiarazioni di principio, non se ne sia mai fatto niente. Che non si possa farci niente davvero? Fatto sta che i salassati sono sempre gli stessi i lavoratori dipendenti, quelli con redditi tra 12 e 25 mila euro che non possono sfuggire al fisco.
Per far cassa si vogliono ridurre gli "sprechi". Da sempre lodevole intenzione anche questa, professata da qualsiasi governo in carica e mai attuata. Perché non cominciare dai 700 milioni di euro pubblici elargiti a giornali che nessuno legge? A La 7 qualche sera fa era invitato il nuovo direttore del Riformista. Il conduttore televisivo gli ha chiesto: "Dove va il Nuovo Riformista?" La giusta risposta sarebbe stata "Al macero." Vale anche per tutti gli altri, ovviamente.

14.6.06

Shooting-rooms

quadroStanze per spararsi in vena, ovvero stanze del buco.
L'unico vero buco è quello in testa a questo esecutivo di ministri bla-bla. Avessero fatto qualcosa oltre che sollevare polemiche. Macchè non s'è visto ancora niente di concreto a parte qualche, magari apprezzabile, sortita verbale. Quella di Ferrero, che fa starnazzare come galline impazzite i reazionari nostrani, potrebbe essere tra queste, a parte l'estemporaneità. Nulla di nuovo, né di sconvolgentemente rivoluzionario per altro. Il buon Veronesi, ex ministro berlusconiano ed emerito oncologo, quello della polenta che fa venire il cancro e uccide più dello smog (in realtà si riferiva all'alimentazione e non aveva tutti i torti) dice cose sensate e condivisibili al riguardo (repubblica.it). C'è poco da aggiungere alle argomentazioni del Prof. A Zurigo sembra che il provvedimento, in vigore dal '91, abbia funzionato egregiamente. Il problema anche in questo campo sarebbe fare le cose bene e non a metà come al solito. Vedi la storia del ritiro della firma italiana alla dichiarazione etica di sei paesi d'Europa contro il finanziamento della ricerca sulle cellule staminali. Il principio è giusto, ma se la legge 40/2004 (sulla fecondazione assistita) resta quale è cambia ben poco. Tanto rumor per nulla e avanti con il cerchiabottismo, sport italico per eccellenza.

13.6.06

Risposta a Gramellini

Alena SeredovaAlena Seredova - Max
...se dobbiamo affidarci ad uno stellone che sia almeno uno stellone con i fiocchi!

Moggi o Bush? lastampa.it

Caro Massimo,
permettimi la confidenza se non altro perché più o meno coetanei. Tu sei un giornalista affermato, e, ciò che più conta, citato nelle rassegne stampa. Ti leggono in migliaia mentre io sono un misero blogghista (amanuense del weblog) letto da poche decine di persone. Come nello sport l’importante non è partecipare, ma vincere, nel giornalismo l’importante non è scrivere, ma essere letti. Forse non la pensano così i troppi giornalisti sovvenzionati dai soldi pubblici i cui giornali non vendono una copia, però questa è un’altra storia. A me comunque piace scrivere e nel mio Blog m’identifico abbastanza spesso, quantunque involontariamente, con la “sinistra del birignao” da te duramente cazziata. Ciò che è peggio è che vivo con l’indignazione perennemente innescata, costretto – ebbene sì – a dover scegliere tra due o più disgusti. Non è bello sai. Invidio sinceramente chi è sempre entusiasta di tutto e si compiace per i caroselli d’automobili dopo la vittoria sul Ghana, manco avessimo già vinto i mondiali. Per certi giornalisti sportivi l’esultanza è d’obbligo. E vai! Un primo colpo di spugna sul marcio. Va già bene se, tessendo gli elogi dei nostri rasati in mutande, non si sono lasciati sfuggire la storica frase “provenienti dal più bel campionato del mondo”.
Impudicamente ho scritto: ... se gli eroici pallonari tornano a casa dopo gli ottavi chi se ne frega! Beh sarebbe troppo non passare neppure il girone di qualificazione. Contro gli Stati Uniti del biechissimo Bush, anche più scarsi del Ghana, non tiferò Italia, ma neppure USA. Non tiferò e basta. È proprio questa idea che si debba a tutti i costi tifare per qualcuno o qualcosa che rifiuto.

12.6.06

Italia - Ghana ... a ...

Sarà il brasiliano Carlos Simon ad arbitrare stasera Italia-Ghana, match d'esordio degli azzurri ai Mondiali di calcio. Nessuno ha il suo numero di telefono? Peccato che Moggi abbia dato l'addio al calcio! Non si dice tanto, ma un occhio di riguardo agli undici azzurri in mutande avrebbe potuto darlo e col Ghana chissà...
Seriosissimi giornalisti si augurano ogni bene per l'Italia pedatoria spudoratamente augurandosi risultati per mettere un bel pietrone sugli scandali. Una squadra così con un Lippi che dice e non dice schiera e non schiera, furbeggia come al solito e come tutti, Del Piero che si paragona al furioso Achille ritirato sulla collinetta (forse ha fatto un po' di confusione tra l'Aventino e una tenda in riva al mare) e Totti the life is now c'è poco da mordere. La bala è tonda e sciura speranza sempre ultima a schiattare. Diciamola tutta: se gli eroici pallonari tornano a casa dopo gli ottavi chi se ne frega! ...zo per fortuna che non lo dico al bar!

9.6.06

Giaculatorie

santinoDall’Udc in generale e da Luca Volontè in particolare.
Noi ti preghiamo. Liberaci o Signore!

Esimio Prof. Buttiglione,
Luca Volontè, Presidente del gruppo parlamentare UDC, suo dichiarato pupillo, pare alla disperata ricerca di giaculatorie. Intende raccoglierle in un libro. Non so se ne è giunta notizia presso l'Accademia Internazionale di Filosofia del Principato del Liechtenstein, dove Lei, in qualità di filosofo, lo ha eticamente seminarizzato. Certo Internet è tra le dotazioni della Libera Università degli studi "S. Pio V", ampiamente sovvenzionata dallo Stato e un po’ chiacchierata per le lauree in offerta speciale (G.A. Stella, corriere.it). Dunque sarà a conoscenza del carteggio circolante in rete tra il parlamentare a Lei vicino e uno dei soliti preti comunisti che infestano le italiche parrocchie, tale Paolo Farinella da Genova. Costui gliele canta e gliele suona in una letteraccia di risposta alle presunte richieste del caro Volontè. Se non è una “bufala” – il noto Attivissimo tace al riguardo – faccia qualcosa Lei che può! Inviti Luca a smentire, o rivendicare con solidi argomenti, l’iniziativa. La ringrazio.
Suo in Cristo
Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>