22.12.12

Cialtroni e puzza di sacrestia

Honoré Daumier: Passé, présent, avenir

Quei tre gatti che ancora mi leggono (più per amicizia che per altro) si chiederanno perché non posto quasi più.
La ragione è semplice e forse maggiormente condivisa di quanto si creda.
Non se ne può più di seguire le vicende di politici cialtroni descritte e commentate da giornalisti cialtroni.
Non è da ora che non se ne può più, sia chiaro. Ma vedere la fine miseranda di questo governo "tecnico" con il consueto assalto alla diligenza dei parlamentari per accaparrarsi gli ultimi privilegi grattando il fondo del barile provoca un ulteriore forte conato di vomito.
Eppure l'arrivo di Monti aveva alimentato qualche tenue speranza di cambiamento anche in chi non era certo entusiasta della risaputa linea economica della quale sarebbe stato portatore per conto dell'Europa.
 I fatti hanno puntualmente smentito ogni aspettativa. Spietate sono rimaste solo le bastonate ai ceti meno abbienti.
Andremo al voto con la vecchia legge "porcata" e i soliti noti leader che sceglieranno il solito enorme numero di parlamentari corrotti e corruttibili.
Berlusconi è tornato a imperversare con sceneggiate, neo fidanzatine e spudorate bugie sugli schermi TV e non è detto che non avrà di nuovo successo nella vasta fetta degli italiani scontenti e disinformati.
I suoi oppositori reali e presunti sono divisi in una miriade di liste e listini che se riusciranno ad arrivare al voto prenderanno quote risibili di consensi elettorali, ma impediranno di fatto qualsiasi governabilità. Non occorre essere veggenti per prevedere che un sacco di gente a votare non ci andrà neppure, un altro sacco voterà Grillo e consociati - nel senso di Casaleggio - o Berlusconi e consociati - nel senso di Lega - (comici, insomma) e l'ultimo sacco Bersani (ché anche lui ci prova a fare il comico, imitando Crozza)
C'è da scommetterci. Alla fine di tutto l'ambaradan ci ritroveremo Mortimer Monti con la sua puzza di sacrestia, di vecchio stampo democristiano, a somministrarci altri cetrioli. Così il teatrino continuerà inalterato.
Al diavolo tutti!

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>