11.12.07

A est dell'arcobaleno

logoUn intervento pieno di pathos quello romano di Nichi Vendola agli stati generali della sinistra arcobaleno [sic!] Indubbiamente sa confezionar testi migliori dei colleghi. Del resto ci vuol poco. La forma immaginifica, però, nasconde scarsità di contenuti. Andatevelo a leggere [QUI]. La sostanza è pochina. Auspica, il presidente della regione Puglia, “Una sinistra che non sia un riassunto, un bignami di ciò che fummo, ma una casa capace di ospitare quelle domande di libertà che chiedono di rompere la gabbia di tutte le precarietà e di tutte le solitudini socialmente programmate”. A parte il fatto che evocare una casa di libertà, non è particolarmente felice, davvero si pensa di partorire qualcosa di nuovo con personaggi come Franco Giordano, Alfonso Pecoraro Scanio, Oliviero Diliberto e Fabio Mussi, il Marco Rizzo, la Grazia Francescato? Senza offesa, non sono un granché come rinnovamento. Di cagate ne hanno fatte e dette tante. Suonano poco credibili al pari di tanti altri e, soprattutto, sono attaccati al passato come patelle allo scoglio. Il loro vero problema è sopravvivere politicamente. Caro Nichi e cari tutti che, in buonafede, vorreste una sinistra degna di questo nome. Quella di Roma a me sembra una armata Brancaleone. Spero tanto di sbagliarmi, davvero. Il fatto è che di là come leader hanno un venditore, espressione di ciò che sono, di qua abbiamo un fantasioso parolaio.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>