20.10.13

Tra Fabio Fazio e Orson Welles


Non so se sono io sempre più insofferente o cosa, ma anche Fabio Fazio (come Santoro) fa sempre più pena. Non l'ho guardato. Ho fatto subito altro di più interessante, ma mi si dice che ha dato largo spazio a Maradona che, come suo solito, ha sparato cazzate a go-go.
Basta! A lui come a Berlusconi e consimili non dovrebbe essere concesso più neppure un minuto in Tv (peccato che quest'ultimo le televisioni le abbia in proprio e possa permettersi martellanti e ignobili campagne a suo favore come quella in corso sulle reti Mediaset - e per questo in un paese civile non avrebbe mai dovuto essergli concesso di candidarsi, per vent'anni, a cariche pubbliche. Altroché interdizione per due anni in quanto pregiudicato!)

Meglio rivedersi "Quarto potere" giustamente considerato da sempre ai primi posti tra i grandi film di tutti i tempi.
Datato? Certamente, correva l'anno 1941 e i frequentatori di Fb, io compreso, non erano neppure nati. I giornali erano il media per eccellenza mentre ora sono dei "walking dead".
Eppure, a parte l'eccezionalità formale del film, anche il contenuto resta straordinario (e istruttivo!).

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>