23.5.06

Aspettando Godot

Come tutti i Godot che si rispettano non arriveranno mai, ma ci saranno pur sempre illusi in attesa.
Vinte le elezioni – chi se ne fotte se per il rotto della cuffia, anzi così c’è il brucio, è la democrazia bellezza! – noi popolo votante vorremmo vedere cosa faranno i nostri non votati (già perché ce li hanno messi lì, preconfezionati, i “partiti”). Non è che s’abbia molta fiducia e se non faranno subito qualcosa per... be’ sarà dura che li si voti ancora. Dunque vedano di durare...
Mi sento un po’ buttato giù in un angolo, come Beckett nella foto, senza troppa voglia di commentare alcunché. A che pro? C’è voluto oltre un mese per arrivare, oggi, al voto di fiducia della camera. Ci attendono amministrative e referendum. Mi sa che, a parte il fumo delle dichiarazioni d’intenti, si vedrà ben poco arrosto. Intanto le borse internazionali sono passate dal toro all’orso e c’è già chi teme buio fitto (Turani, "Perché sono crollate le Borse") per il futuro dell’economia mondiale, tenuta saldamente per le palle da una finanza totalmente priva di ogni scrupolo morale. Il Ministro Padoa-Schioppa ci informa: “Conti pubblici come a inizio anni Novanta”. No buono, e Bersani rincara: "Dobbiamo vedere la situazione, la manovra non è scongiurata". Ci vorrebbero almeno iniezioni di fiducia. Misure “sovrastrutturali”, come si diceva una volta. Quelle che non costano insomma, tipo abrogare un po’ di leggi della scorsa legislatura o varare i Pacs. L’ha insegnato il Cavaliere quanto sia positivo, per chi governa, fare, anche se nel suo caso sarebbe stato meglio non facesse. Con la consueta finezza un senatore della destra ha dato dell’omosessuale alla Bindi. Come potrebbe una lesbica guidare il ministero per la famiglia? Non è vero niente, ma se anche fosse la vedrei con simpatia anche maggiore. Rosy Bindi è stata coraggiosa come ministro della salute (e per questo silurata a suo tempo). Ci aspettiamo da lei, più democristiana che di sinistra, cose migliori rispetto a quelli più di sinistra che democristiani.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>