26.6.08

Lodo - non Francesca - e populismo plebiscitario

Lodo, se cercate in Internet trovate anche lei, Francesca, ma non è propriamente il significato del termine lodo.
Considerandone le forme, è strano che Berlusconi non l'abbia ancora fatta eleggere in parlamento...

Stop alle intercettazioni e alla loro pubblicazione, blocco dei processi (lodo Schifani bis o Alfano one) per impedire quelli nei quali il cavaliere è indagato, immunità per le alte cariche dello stato, così non ci si pensa più e Berluscao può serenamente sperare in una apoteosi presidenziale a coronamento della sua folgorante carriera politica.
Populismo non tanto per la globalità del consenso (il cavaliere ammalia soltanto il 47 per cento degli italiani), ma nel senso di vincere le elezioni a man bassa ottenendo, grazie ad una legge elettorale parto indigesto di un dentista leghista, una sproporzionata maggioranza parlamentare rispetto ai voti ricevuti. Se si aggiunge una opposizione tanto timida da risultare inesistente si comprende l’accelerata a muso duro del premier. È nel suo stile di sempre. Stile azienda familiare di cui lui è capo indiscusso. Prima pensa a se stesso e ai suoi interessi personali, poi a quelli di coloro che gli sono più vicini, mentre gli italiani nel loro complesso sono l’ultima delle sue preoccupazioni. Ma a buon diritto può fregarsene. La telecrazia, che da tempo ha sostituito la democrazia in questo disgraziato paese, gli permetterà di affermare spudoratamente tutto ed il contrario di tutto ottenendo l’approvazione incondizionata non solo dei suoi beneficati, ma anche dei poveri cristi ai quali non è andato - e non andrà - nulla in tasca, anzi…
Così il cavaliere fa e dice ciò che vuole. I giudici che indagano su di lui sono definiti “un cancro della democrazia”. Le leggi proposte si fanno beffe della costituzione con i sui principi d’uguaglianza dei cittadini e separazione tra gli organi dello stato, dando luogo ad una nuova costituzione materiale senza neppure prendersi il disturbo di modificare quella esistente.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>