3.7.08

Siamo già in un regime!


Stasera il Cavaliere va da uno dei suoi tanti lacchè in una delle sue molte televisioni - i lacchè ce li ha anche alla televisione pubblica, ma stavolta ha privilegiato quella di sua proprietà - a spiegare quanto sia ben fatto mettere il bavaglio alla stampa, impedendole di divulgare ciò di cui viene a conoscenza, e alla magistratura, sospendendo valanghe di processi (di fatto varando una ennesima amnistia) per salvare sé stesso.
Qualche giornalista “comunista” (ma quando mai!) incomincia a sospettare che in questo paese sia in pericolo la democrazia. Cazzarola! In questo paese la democrazia non c’è più da un pezzo. L’arte di chiudere la stalla quando i buoi sono scappati è tipicamente italica. Caro Napolitano: se non fossi, come sempre sei stato nella tua lunga e ben protetta carriera politica, più realista del re, te ne saresti accorto invece di spandere aria fritta a destra e a manca. Presto misureremo il tuo coraggio quando potrai opporti, non firmandole, a leggi apertamente anticostituzionali, se è vero che la libertà di stampa è garantita dalla costituzione e che i cittadini, tutti, comprese le alte cariche dello Stato, sono uguali davanti alla legge.
Buona notte a tutti e non scordate, magari dopo avere sentito il presidente del consiglio, di guardare i pochi secondi di video proposti. Se poi avete ancora qualche minuto andate qui http://www.youtube.com/watch?v=1vSgONXTD-o e qui http://www.youtube.com/watch?v=YKu53pBhLc8&feature=related per rinfrescarvi la memoria su quando Bossi dava del mafioso all’alleato e Fini giurava che mai si sarebbe messo con Bossi. Chissà che non vi colga qualche dubbia circa la sincerità dei politici che in tanti avete entusiasticamente votato.

1 commento:

utente ha detto...

Alla fine il Cav ha rinuciato a Matrix. Forse qualcuno gli ha suggerito di non aggiungere figuracce a figuracce considerando che ci sono in giro sue intercettazioni telefoniche, diciamo così, pruriginose. Pare che il nostro presidente del consiglio si lascia andare a considerazioni poco ortodosse sulle donne del suo entourage politico-sessuale. Del resto non sarebbe la prima volta. Se le registrazioni verranno distrutte, in quanto non rilevanti al fine dei processi in corso saremo i primi a rallegrarcene. Dei fatti d'alcova del Berlusca non ce ne frega niente. Intanto abbiamo capito da un pezzo i sui gusti. Certo che una Carfagna entrata in politica due anni fa e già ministro è quantomeno sospetta... Magari siamo noi a non conoscerne le doti. Comunque: ottima carriera fanciulla!

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>