13.6.11

Referendum: oltre il 57% degli italiani va a votare. Non ne possono più di B&B (i bacucchi Berlusconi-Bossi)



Rai tre speciale referendum. Bianca Berlinguer invita in studio Rutelli (bleah!), Polito (bleah!) e Rosi Bindi (la meglio dei tre!) e sugli schemi Ferrara (doppio bleah!), Scajola (a sua insaputa) e La Russa (triplo bleah!).
Pessima scelta direi - come spesso accade alla nevrotichina Bianca. Infatti va subito in onda il solito stucchevole e surreale teatrino che induce a cambiar canale.
Molto più sulla notizia quelli di Rai News guidati dal bravo Mineo.

Mentre nelle piazze si festeggia e la lega si dice stanca di prendere sberle, bisogna dire che questa vittoria strepitosa dei "sì" non significa che gli italiani sono diventati di "sinistra", ma semplicemente che non credono più alle palle di chi li governa e ai servi (poco liberi) che li disinformano dagli schermi televisivi e dalle pagine dei giornali.
Ora, grazie ad internet, c'è anche un modo orizzontale di confrontarsi che, anche in Italia, sembra cominciare a crescere politicamente e forse incomincia ad avere il suo peso.
Ma il risultato davvero eccezionale di questo referendum (ricordiamo che si profila un voto favorevole ai quattro referendum addirittura della maggioranza assoluta degli italiani, per cui sarà davvero difficile al cavaliere continuare a millantare il sostegno di maggioranze stratosferiche!) non deve farci scordare che se a perdere è stato in primo luogo il PdL, non ha certo vinto il PD senza elle.
A Milano, Napoli ed ora per i referendum, sono andati a votare anche quelli che non si mobilitano per Bersani D'Alema Di Pietro e compagnia cantante nè intendono votarli.
Se i dinosauri politici dell'opposizione non lo capiranno e non si toglieranno di mezzo lasciando il campo a qualcuno più credibile e in sintonia con il sentire diffuso, alle prossime votazioni saremo punto e a capo.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>