16.7.11

Cecità

"Al Governo rincresce di essere stato costretto a esercitare energicamente quello che considera suo diritto e suo dovere, proteggere con tutti i mezzi la popolazione nella crisi che stiamo attraversando [...] e desidererebbe poter contare sul senso civico e la collaborazione di tutti i cittadini [...]
Il Governo è perfettamente consapevole delle proprie responsabilità e si aspetta da coloro ai quali questo messaggio è rivolto che assumano anch'essi, da cittadini rispettosi quali devono essere, le loro responsabilità [...] al di là di qualsiasi altra considerazione personale, un atto di solidarietà con il resto della comunità nazionale."
(José Saramago, Cecità)

A questo comunicato governativo, tanto simile a quelli che indirizzano anche a noi, fa seguito nel libro di Saramago - che altro non è se non una terrificante allegoria del presente - una inaudita sequenza di brutalità nei confronti dei primi cittadini diventati ciechi ai quali è stato rivolto l'appello.
Emblematiche le parole di uno dei protagonisti proprio nelle ultime righe del libro:
"Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono."
...

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>