28.7.09

Ma in Italia la religione è di stato?

Fabrizio De Andrè - Un blasfemo

L'articolo 3 della costituzione recita "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali".
La religione cattolica - ancorché lautamente foraggiata con l'8 per mille ed infiniti privilegi fiscali e d'ogni altro tipo - con la revisione dei patti lateranensi non mi risulta sia più, almeno formalmente, quella privilegiata ed anche la Corte Costituzionale ha sancito il principio supremo della laicità della Stato.
Allora perché il Senato riceve in pompa magna il cardinal Bertone ad illustrare una enciclica papale? E tutti lì, con tanto di diretta della televisione pubblica, Schifani in testa insieme agli altri pecoroni di destra e di sinistra a pendere dalle labbra dell'alto prelato.
Bell'esempio di equidistanza e laicità.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>