22.11.07

Fantapolitica

simmbolo PD e Veltroni"Che roba mola!"
Il PD e Walter, intendo. Fa fin tristezza.
E dall'altra parte? Il Silvio. In un impeto d'invidiosa creatività si è fatto un nuovo partito. Il PdP. E va be'. Frega niente a nessuno se non ai nostri giornalistucoli. Non parlano d'altro. Poi però tutti quelli che se ne sbattono vanno a votare e il Silvio si becca un 30%. Poco meno il Walter. A nessuno dei due basta per governare. E allora? Qualche malato di mente come me può tentare congetture fantapolitiche. S vuol far fuori Fini e Casini. Gli stanno sugli zebedei. Legge elettorale e via. Al voto! Inguaribile ottimista spera che l'italica idiozia gli assegni la maggioranza o quasi dopo l'operazione di maquillage e grazie a qualche partitino uscito dalle sue costole (la Brambilla). Mal che vada c'è sempre il Bossi, che se vuole tenere un piede a Roma deve affidarsi a lui. Ma S ha cervellino, come tutti i padri padroni. Guarda più in là. Mettiamo che non ce la faccia senza Fini. Gianfranco di rospi ne ha mandato giù tanti che non ne può più, però a un condominio di potere con S non potrebbe dire no... se in due bastassero a governare. Facciamo che vada peggio ancora. Né W né S la spuntano senza le loro armate brancaleone. Un calcio in culo a tutti e vai con la grande coalizione. Cosa ci guadagna il cavaliere? Ma la presidenza della repubblica, dopo l'attuale sepolcro imbiancato! Apoteosi. Poi può anche morire in pace. Il più tardi possibile, sia chiaro.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>