12.5.08

Chetempochefa. Fazio Fabio... che figura da ciculatè

Rai, primi effetti del dopo elezioni: Fazio ha fatto pubblica abiura. Sembrava uno scolaretto. Povero Fabio! Tiene famiglia. Questa volta se gli fottono anche Chetempochefa rischia di non rientrare più. In fondo lo capisco e lo approvo. Meglio buttare a mare quel rigido abatino di Travaglio che chiudere una trasmissione tra le pochissime guardabili in TV. Con gli attuali chiari di luna chissà se basterà. Sicuramente qualcuno vuole la sua testa e ancor più la sua trasmissione. Dare addosso a Marco Travaglio, dopo la performance sgarbiana, è facile e gratuito. Il paradosso è che viene accusato lui di insultare gli altri: non sono mica lì a difendersi gli indebitamente nominati! E perché? Forse che se parlano di te in un articolo hai possibilità di replica? Inoltre non sarà davvero difficile a tipi come Schifani, seconda carica dello Stato, o Ciarrapico, proprietario, tra l'altro, di giornali, rispondere. Il fatto è che non si curano di smentire quanto si dice di loro. Fanno bacchettare gli incauti conduttori e, magari, trovano il modo per chiudere le poche trasmissioni scomode. Ciò nonostante quanto accaduto a Chetempochefa per la Finocchiaro è gravissimo. Per piacere "Partito Democratico", datti una regolata!
Comunque sentite un po' cosa dice Marco. Vi sembra così inaccettabile? Ormai è in gioco la libertà di parola se si tirano in ballo i massimi esponenti della Casta. Vale per Santoro con Grillo e per Fazio con Travaglio. Guai a toccare lorsignori i presidenti!
Per questo vale la pena rilanciare lo spezzone di trasmissione incriminato.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>