12.8.08

Quei pericolosi criptocomunisti sessantottini di Famiglia Cristiana

Prostituta in camera di sicurezza a Parma

Così gli ineffabili Tontolone Gasparri e Mefistofele La Russa definiscono i paolini di Famiglia Cristiana che hanno osato criticare il governo con toni un po' più sostenuti dell'inesistente opposizione e dei giornalisti tv, sempre prostratamente ossequiosi al cavalier Braghettoni (alias cavalier Ramazza quando da "presidente operaio" si trasforma in "presidente spazzino" nelle vie di Napoli).
Cosa dicono questi pericolosi rivoluzionari al soldo del Vaticano?
Cose che tutti sanno o dovrebbero sapere: che quello della sicurezza è un finto problema, che La Russa e Maroni giocano ai soldatini, che quando è al potere la destra i ricchi si impinguano e le famiglie si impoveriscono, che il Pil è allo zero, ma le nostre imprese godono di salute strepitosa, mostrando profitti che non si registravano da decenni, che la "creatività" dei sindaci sceriffi crea più problemi di quanti ne risolva, che la prostituzione e la povertà non si combattono colpendo poveri e prostitute [è di oggi la foto shock della prostituta nigeriana abbandonata come un cane in una camera di sicurezza della polizia municipale a Parma, dopo un retata, alla faccia del paese sostenitore dei diritti umani!]
Insomma: "un paese da marciapiede".
Se ne avete voglia andatevi a leggere l'editoriale per intero su articoliscelti o su famiglia cristiana online .

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>