20.2.13

TV e giornali. Black out dei media sullo sciopero generale in Grecia, ma tante chiacchiere su Urbano Cairo


In Grecia sono alla canna del gas (e noi siamo sulla buona strada per arrivarci).
In rete girano bufale di ogni tipo sulla situazione, è vero però che l'informazione scarseggia e quando ciò accade i grafomani catastrofisti e i rivoluzionari da tastiera fanno fiction.
Se vogliamo la fiction leggiamo almeno quella di buona qualità come nell' "Esattore" ultimo romanzo di Petros Markaris, con il suo commissario Kostas Charitos che nella crisi s'immerge.
E veniamo alle miserie nostrane. Chiacchiere e poca sostanza su Urbano Cairo al quale Telecom ha regalato La7.
Assistente di Silvio Berlusconi presso il gruppo Fininvest, direttore commerciale e vice direttore generale Publitalia negli anni '80, amministratore delegato, dal 1991 al 1995, della Arnoldo Mondadori Editore pubblicità, ora editore di riviste e proprietario nonché presidente del Torino calcio.
Non si può dire che fosse un uomo lontano da Berlusconi.
Se poi paghi una televisione (nel senso di emittente televisiva, ma già un semplice apparecchio tv desterebbe sospetti) la bellezza di un euro, perché piena di debiti e chi la possiede se ne vuole disfare, qualcosa non quadra.
Dove li troverà i soldi per mantenere una televisione che perde 100 milioni all'anno?
Il sospetto che alle sue spalle ci sia qualcuno del mestiere con la disponibilità economica per mettere La7 nel carniere insieme a tutte le sue altre reti private sorge... O no?

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>