14.10.09

Washington Post: perché gli italiani votano Berlusconi? E... Checco Zalone

Checco Zalone serve ad alleviare il peso dell'articolo per chi volesse leggerselo

"Silvio Berlusconi è stato accusato di corruzione con tangenti, evasione fiscale, corruzione e destabilizzazione della stampa, sua moglie lo ha lasciato sostenendo che va con prostitute e fa orge nella sua villa in Sardegna, lui racconta barzellette imbarazzanti (e continua a ripeterle - come quella sulla abbronzatura di Obama) e scompare periodicamente per sottoporsi ad interventi di chirurgia plastica. È in guerra con la magistratura italiana, con quasi tutti i giornalisti che non lavorano per lui e con la Chiesa cattolica, e in più ora la Corte Costituzionale gli ha tolto l'immunità per cui possiamo aspettarci una nuova serie di processi e scandali che lo riguardano. Eppure l'aspetto più interessante del primo ministro italiano è questo: gli italiani continuano a votarlo. La coalizione un po' stracciona che conduce - Il Popolo della Libertà - ha avuto una vittoria decisiva alle elezioni generali nel 2008 e ha sconfitto l'opposizione alle elezioni europee del giugno 2009. Si può essere d'accordo o meno con sua figlia che dice 'andrà nei libri di storia come il più longevo e più amato leader nella storia della Repubblica italiana', ma non si può discutere con il fatto che egli è dominante tra i politici italiani da quando è diventato primo ministro nel 1994. Ma perché?"
Così Anne Applebaum sul giornale che costrinse Nixon ad andarsene La Dolce Berlusconi. Bella domanda. Why?

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>