4.4.06

Foto d'interni con signora

set del dibattito Marilyn vista da Andy Warhol
Chi vuol farsi del male può rivedere il confronto su rai.it



Ci siamo beccati anche il secondo round. La signora (la mitica Marilyn vista da Andy Warhol), è lì a stemperare la staticità dei nostri leader inquadrati in una coreografia demenziale. Altra ragione è che in quei fine anni '60 evocati dall'immagine della Monroe c'era una diffusa speranza di "nuovo" e "migliore" oggi impensabile.
Noiosamente i nostri hanno ripetuto le loro tiritere. C'è da chiedersi chi davvero possa essere influenzato da queste tele-rotture. Se non si fosse già più che convinti che non se ne può fare a meno davvero verrebbe voglia di non andarci a votare. Il cavaliere, tirando fuori alla fine il meglio di sé in veste di tele-venditore, ha fatto il "coup de théâtre" come era nelle attese (ma che coup de théâtre è se tutti sanno che arriverà?) "Aboliremo l'ICI! Avete capito bene. Aboliremo l'ICI su tutte le case, anche sulla vostra!" (applausi frenetici).
Tutte le persone di buon senso sanno che è promessa assurda come le altre. Non c'è mai risposta alla domanda sul come reperire i soldi per mantenere questa ed altre promesse in un quadro economico tanto disastrato. Se non altro dall'altra parte si sono inventati il cuneo fiscale - una cosa che fa un po' senso avercela alle spalle, perché non è facile capire bene cosa sia - e si sono impelagati nella sacrosanta, ma spinosa questione delle tasse. Cercano una strada per tirar su soldi senza far troppo male a chi è già col culo per terra... o almeno così si spera.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>