8.11.08

Gasparri, Al Qaeda, le Brigate Rosse, "gli allievi di Goebbels e Stalin" e gli imbecilli

''Con Obama alla Casa Bianca Al Qaeda è più contenta''

Gasparri, lo sappiamo, è una delle macchiette di questo governo da Cabaret. A differenza del capo comico però lui le battute non le dice ridendo, ma ringhiando, perché ci crede e l'umorismo non sa neppure dove stia di casa.
Ne dice di cotte e di crude ogni volta che apre bocca riducendo ai minimi termini i concetti dei suoi padroni, come ogni servo sciocco che si rispetti. Così facendo però ci rende un servizio. Sappiamo sempre esattamente come la pensano dietro le quinte, i sorrisi, le battute di spirito più o meno riuscite, i manovratori dei burattini.
Che proprio Gasparri l'amanuense della famigerata legge sulla televisione (chissà perché non abrogata dal centro-sinistra quando poteva farlo, altroché Brigate Rosse!) parli di "allievi di Goebbels e Stalin" suona soltanto ridicolo.
Non so se il manifesto del Pd sia qualcosa di più di una inutile spesa. Le esternazioni vergognose dei nostri governanti sono talmente tante che ce ne vorrebbero parecchi al giorno.
Il guaio è l'indifferenza di metà dell'italica gente per quanto dicono e fanno tutti 'sti pericolosi cialtroni. L'altra metà - noi - sono solo "imbecilli".

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>