18.1.10

Le radici del berlusconismo

Craxi e Salò

"Craxi è stato trasformato nel capro espiatorio di un sistema che era stato l’ultimo residuo della guerra fredda …per la storia Craxi va già ricordato oggi come uno statista." (Augusto Minzolini, direttore tg1, editoriale su Craxi, 13 gennaio 2010)

"Farei un torto alla mia coscienza se non ricordassi che altri militari in divisa, come quelli di Salò, combatterono credendo nella difesa della Patria, meritando quindi il rispetto, pur nella differenza di posizioni, di coloro che guardano con obiettività alla storia d'Italia" (così Ignazio La Russa, ministro della difesa, alla cerimonia per l'anniversario della difesa di Roma dai nazisti)

Il revisionismo storico è una gran brutta bestia. "Scodinzolini" e "La Rissa" ne sono campioni. Il guaio è che i più sembrano non ricordare il passato, per amnesia, ignoranza, malafede o semplicemente perchè non c'erano e non ne hanno mai sentito parlare.

Per ravvivare la memoria su Craxi leggere quanto scritto su Il fatto quotidiano da un antipatico buon archivista come Travaglio: Il bottino di Bettino: come e quanto rubava

__________

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>