8.6.10

L'ira di Berlusconi: o la Rai cambia o non firmo il contratto di servizio

Nella veste di ministro dello sviluppo economico Berlusconi minaccia di non firmare il contratto di servizio RAI in scadenza. Si tratta del documento nel quale sono individuati i diritti e gli obblighi della società concessionaria del servizio pubblico - la Rai appunto - che già si vociferava di stravolgere secondo i desideri del capo del governo.
Neppure gli attuali galoppini Rai, da Minzolini a Masi, sembrano bastar più al cavaliere che ambirebbe un servizio pubblico ancor più prono ai suoi diktat.

Ma lo faccia dunque, se può, ché intanto della sparizione di questa Rai non si sentirebbe la mancanza. Per il sultano di Arcore sarebbe solo un ulteriore passo verso la sua personale concezione di libertà e democrazia.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>