20.1.09

L'incoronazione, pardon, il giuramento di Obama

Lo so che non sta bene, ma sono allergico a questo tipo di manifestazioni per quanto "democratiche".
Ore 17, qui da noi, e la parata comincia. Un esercito di oltre ventimila agenti deve garantire la buona riuscita della faraonica cerimonia a copertura mediatica universale.
Non vorrei essere frainteso. Sono contento che sia stato eletto un uomo relativamente giovane e di colore alla più importante carica del mondo: accende un sacco di speranze. Ma, per quel che ne so, al momento sono le sue uniche doti.
Il discorso di venti minuti è stato aria fritta in mezzo a un tripudio di improbabili cappellini sulle teste delle signore (imperdibile il fioccone da uovo di pasqua di Aretha Franklin), sorrisi, espressioni ispirate, mani sul cuore, abbracci, pacche sulle spalle, foto e strette di mano.
D'ora in avanti dovrà farci davvero vedere di che pasta è fatto con le sue non facili scelte.
Oggi una lettera aperta a Obama, nel giorno dell'insediamento, da parte del premio nobel dell'economia Paul Krugman è stata pubblicata su La Stampa: Presidente, Roosevelt non basta. Andatevelo a leggere, in mezzo a tanti osanna di facciata è interessante.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>