16.5.11

Milano cambia il vento. Fermata la Moratti


Primi dati elettorali.
Se le proiezioni dicono il vero Giuliano Pisapia non solo andrà al ballottaggio, ma è addirittura in testa di quattro punti percentuali [alla fine diventeranno quasi 7!] rispetto a Letizia Moratti.
È presto per cantar vittoria e non è detto neppure che alla fine ce la faccia a diventare sindaco, ma intanto ha stoppato la Moratti e a Milano Berlusconi ha perso la sua scommessa.
Quelli della lega si sono già chiamati fuori da tempo sostenendo, senza pudore, che se avessero vinto il merito sarebbe stato loro, in caso contrario la colpa spettava al cavaliere.

Le cose restano complicate per l'opposizione. Tutti i dati che stanno emergendo da queste elezioni dicono che c'è voglia di cambiamento, ma non con i vecchi arnesi del PD. A parte Torino, dove il buon lavoro per la città dei precedenti sindaci di centro sinistra - dal '93 in avanti - ha preparato l'elezione di Fassino su un piatto d'argento, cresce il peso elettorale dei grillini (intorno al tre per cento a Milano e dieci per cento a Bologna).
Cresce anche il disamore della base per i candidati ufficiali di partito. Pisapia è l'esempio lampante. Non era lui che i vertici del Pd volevano a Milano, ma evidentemente si sbagliavano. Proprio questo ha fatto la differenza che ridà speranza agli elettori di sinistra, tornati a votare, dopo tanta disaffezione, grazie ad un candidato credibile. La riprova a Napoli dove il candidato ufficiale del Pd perde terreno rispetto all'outsider IDV De Magistris che lo sostituirà al ballottaggio.
C'è poi il centro destra, il cosiddetto terzo polo, rappresentato da Casini e Fini. Vedremo come andrà numericamente e dove si piazzerà poi.

Detto tutto questo resta la gioia di vedere finalmente arrancare Berlusconi e i suoi scherani proprio là dove era partita la sua resistibile - se ci fosse stata una opposizione intelligente - ascesa.
Il trend è quello giusto e non solo a Milano dove non sono bastate le decine di milioni spesi dal Golia-Moratti contro il Davide-Pisapia per garantirsi la rielezione al primo colpo.
Da Milano di solito partono i cambiamenti che contano.
Fusse che fusse la vorta bbona!

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>