22.2.11

Appello di MicroMega al "blocco sistematico e permanente del Parlamento". Si, va bene, ma...

Alcuni parlamentari che nel 1924 decisero la secessione dell'Aventino

Il governo Berlusconi, e la sua maggioranza parlamentare obbediente “perinde ac cadaver”, è entrato in un crescendo di eversione che mira apertamente a distruggere i fondamenti della Costituzione repubblicana e perfino un principio onorato da tre secoli: la divisione dei poteri.
Di fronte a questo conclamato progetto di dispotismo proprietario chiediamo alle opposizione (all’Idv che si riunisce domani, al Pd che dell’opposizione è il partito maggiore, ma anche all’Udc e a Fli, che ormai riconoscono l’emergenza democratica che il permanere di Berlusconi al governo configura) di reagire secondo una irrinunciabile e improcrastinabile legittima difesa repubblicana, proclamando solennemente e subito il blocco sistematico e permanente del Parlamento su qualsiasi provvedimento e con tutti i mezzi che la legge e i regolamenti mettono a disposizione, fino alle dimissioni di Berlusconi e conseguenti elezioni anticipate. Se non ora, quando?
Andrea Camilleri
Roberta De Monticelli
Paolo Flores d’Arcais
Dario Fo
Margherita Hack
Franca Rame
Barbara Spinelli
Antonio Tabucchi
Marco Travaglio
da MicroMega

Si, va bene, d'accordo ma...
Ammesso e non concesso che i parlamentari della cosiddetta "opposizione" abbiano l'intenzione corale di aderire a tale "blocco", vorrei sapere, in pratica, in cosa consisterebbe e quali frutti tangibili potrebbe dare. Stiamo forse parlando di un novello Aventino o è altro?
Tutti coloro che hanno voglia e tempo di informarsi minimamente e pensare con la loro testa hanno capito da un pezzo che liberarsi dal Fanfulla di Arcore, al secolo Berlusconi, non potrebbe che giovare all'Italia.
Però quale cambio della guardia si prospetta nessuno lo dice chiaramente. Troppo complicato.
E allora sembra legittimo chiedersi se la "cacciata" del cavaliere gioverebbe agli italiani oltre che all'Italia.
Non sarebbe certo il ritorno in sella dei Bersani, D'Alema e compagnia briscola - pseudo rottamatori tipo Renzi compresi - a dare garanzie in tal senso. Men che meno qualche altro inciuciamento di centro destra magari capitanato dal Tremonti - o Monti - di turno.
Sarò pessimista, ma, pur concordando sulla primaria necessità di liberarci di Berlusconi, deus ex machina di questa inaccettabile situazione politica, non vedo sbocchi credibili.
Un esempio per intenderci. Un povero cristo di mezza età che lavora da una trentina d'anni e percepisce uno stipendio intorno ai 1200 euro cosa deve aspettarsi dal futuro se, poniamo il caso, dovendo farsi gli esami del sangue deve sborsare l'equivalente di due giornate lavorative in ticket?
Queste sono le cose che angustiano le persone "normali" che assistono impotenti a privilegi e rubalizi senza fine e, forse, vorrebbero che qualcosa cambiasse per davvero.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>