3.2.05

Fumo: vendita sigarette in calo del 19%

ROMA - Confermata da Assotabaccai-Confesercenti la netta diminuzione delle vendite di sigarette in Italia. A meno di un mese dall'entrata in vigore della legge contro il fumo nei locali pubblici si registra un calo del 19,3%, percentuale comunque inferiore rispetto ai dati rilevati nei primi giorni di gennaio (23%). Cio' significa, come riferisce l'associazione, una diminuzione dei ricavi, per ogni esercizio, di 370 euro, mentre per l'Erario una perdita del gettito stimabile di circa 163 milioni di euro. (Agr)

Se è vero (la fonte è "interessata") c'è poco da stare allegri circa l'italica capacità di prendere decisioni autonome. Ci vogliono fior di divieti da parte della grande mamma stato per farci fare i bravi! Insomma da noi funziona anche il proibizionismo. Che tristezza...

A proposito di Sirchia, che nun ce fa più fumà, La Padania, ci puccia il biscotto sulla notizia, un po' sottotraccia, che anche il nostro ministro non sarebbe immune (il condizionale è d'obbligo) dal vizietto delle tangenti sanità. Scrive la voce del nord: "Quel che è certo è che da qualche tempo i sostituti procuratori Fusco e Romanelli hanno in mano la fotocopia di quattro assegni con cui la filiale tedesca della multinazionale Usa Immucor, secondo quel che dice la stessa casa-madre, ha versato a Sirchia circa 70 milioni delle vecchie lire negli anni in cui era primario del centro Trasfusionale del Policlinico, tra il 1998 e il 1999." http://www.lapadania.com/PadaniaOnLine/Articolo.aspx?pDesc=35178,1,1

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>