10.4.09

C...glioni vaganti

Un tempo se scrivevi coglione con word te lo correggeva automaticamente in ciglione. Un pudico e ridicolo automatismo non troppo dissimile da quello di OKnotizie che, se non vado errato, cassa i post con "parolacce" nel titolo.
Il valzer delle poltrone redditizie, con questi direttori vaganti tra Tg1, Sole24Ore, Corriere, non appassiona nessuno se non gli stessi interessati e i loro padrini. Più significative le responsabilità di questi - ed altri - superpagati direttori circa lo stato comatoso dell'informazione in Italia.
Vero che i giornali non li legge più quasi nessuno - specialmente tra i giovani - ma la felicità per gli share ottenuti nei TG la dice lunga sulla mentalità di uno sciacallo baciapile come Riotta.
Vomitevoli i servizi di questi giorni. Ore e ore di diretta dove si frigge e rifrigge la stessa aria senza aggiungere alcunché all'informazione. Pagine e pagine coperte da migliaia di inutili articoli.
Alla pena infinita per le vittime del terremoto si mescola la rabbia per le parole vuote di questi coglioni che si definiscono "professionisti dell'informazione".
Alle loro stronzate si aggiungono poi quelle dei politici e dei preti con messe solenni e litania di buoni sentimenti e buoni propositi che, spento il clamore, finiranno nel cesso.
Berlusconi ha promesso che questa volta sarà diverso. Vedremo.
Possibile che in Italia ci voglia sempre una nuova tragedia annunciata per fare qualcosa, quando ormai è tardi? Ora che i buoi sono scappati tutti corrono a chiudere la stalla.
Mi chiedo cosa significhino frasi come quella di Napolitano "nessuno è senza colpa". Nessuno senza colpa, dunque tutti colpevoli. Equivale a che nessuno abbia colpe. Ma come? Chi ha puntualmente prorogato l'applicazione delle norme antisismiche alla costruzione delle case? L'ultima è nel decreto milleproroghe di un mese fa.
Senza citare ancora una volta il Giappone, dove abbiamo visto "ballare" a lungo i palazzi senza dover contare centinaia di vittime, parliamo dell'Europa. Ci è voluto il 2008 per emanare un testo che recepisse gli standard europei. In particolare, per gli edifici di «interesse strategico», per esempio scuole, ospedali ed edifici pubblici in genere, c’è l’obbligo di utilizzare il calcestruzzo certificato. Si fa?
Non facciamo di ogni erba un fascio perché deresponsabilizza. I colpevoli, di solito, hanno nomi e cognomi.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>