17.3.05

La Tv logora chi ce l’ha

di Vittorio Emiliani

Tanti anni or fa vi fu una polemica sul potere in Italia a base di battute fulminanti. “Il potere logora”, sosteneva il comunista Giancarlo Pajetta, da sempre all'opposizione dopo il 1947. “Il potere logora chi non ce l'ha”, replicava il democristiano Giulio Andreotti, da sempre al governo. Ora, non c'è dubbio che Silvio Berlusconi abbia tutto il potere televisivo (gli sfuggono Raitre, Rai News 24 e poco altro). Può andare in diretta per ore sulle proprie reti, soprattutto su Rete 4, e trasformare “Porta a porta” in una sorta di terzo ramo del Parlamento ove stringere “storici” contratti con gli italiani, verificarne l'attuazione pratica e magari, in quel contesto “regimista”, dare anche annunci come quello sul ritiro (poi ritirato a sua volta) delle nostre truppe dall'Iraq.
Egli è il padrone diretto di tre reti tv, di radio, della più potente azienda di raccolta pubblicitaria d'Europa, controllore della distribuzione di film, ecc. È inoltre padrone politico di due reti tv e della radiofonia pubblica, dello stesso Ministero, gestito dal fido Gasparri, con leggi tagliate e cucite su misura.
http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=TUTTIEDIT&TOPIC_TIPO=E&TOPIC_ID=41527

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>