5.3.05

Liberata Giuliana Sgrena

vignetta VauroGiuliana Sgrena, la giornalista italiana rapita il 4 febbraio e liberata nel pomeriggio del 4 marzo a Bagdad, è stata ferita in uno scontro a fuoco durante le fasi del trasferimento all'areoporto. Un agente dei servizi segreti è morto. Un altro è stato ferito. A Giuliana, ricoverata in ospedale è stato estratto un proiettile da una spalla.

In base alle ultime notizie sulla via dell'aeroporto di Baghdad, militari Usa hanno aperto il fuoco contro l'auto con a bordo l'inviata del Manifesto, uccidendo il funzionario del Sismi, Nicola Calipari, che aveva negoziato con i suoi rapitori.

Gli Usa hanno espresso il loro «rammarico» con una telefonata all'ambasciata italiana ha Washington. Il Pentagono parla di «spari accidentali nei pressi dell'area di Camp Victory». Il comando americano a Baghdad dice che i soldati hanno aperto il fuoco contro un veicolo che «si stava avvicinando ad un check point delle forze della Coalizione ad alta velocità». Prima però avrebbero lanciato un avvertimento.

La Mattina del 5 Giuliana Sgrena ha fatto finalmente ritorno a Roma su un aereo militare.

Al di là della dinamica degli eventi difficilmente sapremo cosa davvero sia successo e perché.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
© Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché il testo sia seguito dall'indicazione: “tratto da http://notizieoggi.blogspot.com”. Fotografie, immagini e video presenti su Giornale-notizieoggi sono, quando non autoprodotti, prelevati da Internet, quindi considerati di pubblico dominio. I soggetti o gli autori, qualora lo ritengano, possono comunque richiederne la rimozione.

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 
>>>